Una ragazza lasciata a metà

Una ragazza lasciata a metà è la storia della vita violenta di una giovane donna, narrata in prima persona. Una storia di umiliazioni e disagio, raccontata in un linguaggio sincopato e dolente, che costringe chi ascolta a un vertiginoso tuffo dentro la pericolosa sintassi dell’emozione. Un’immersione in un oceano di dolore e rabbia, un viaggio intimo nei ricordi taglienti, nei pensieri e nella sensibilità caotica di un’anima vulnerabile e sola, nella forma di un disperato dialogo a distanza con un fratello sfortunato e amatissimo, al cui affetto la ragazza si aggrappa come un’ancora di salvezza in un mondo brutale e feroce. Due fratelli che sono i due poli di una galassia familiare sospesa tra salvezza e perdizione: lui reduce da uno spietato tumore al cervello che l’ha lasciato segnato nel corpo e nelle relazioni, lei vittima di una continua violenza tra le mura domestiche, che approda a una fuga autodistruttiva in una sessualità compulsiva. La giovane e bravissima Elena Arvigo offre una interpretazione toccante, viscerale, struggente. Uno spettacolo che è un pugno nello stomaco, e al tempo stesso un inno dolente all’umanità che cova anche sotto la cenere di chi sembra vinto dalla vita e dalla sua durezza.

Data

19 Dic 2018

Ora

20:30 - 23:55
Centro Teatrale Bresciano

Organizzatore

Centro Teatrale Bresciano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.